In IFP ogni produzione è unica e distinta ogni commessa un’esperienza stimolante, un indiscusso successo.
Quello che accomuna le singole lavorazioni è una tecnologia all’avanguardia, uno schema di processo articolato e sicuro, un approccio professionale teso a determinare il miglior risultato, sempre.

IL PROCESSO IFP: LE FASI DI LAVORAZIONE

t

TRAFILATURA
Lavorazione a freddo effettuata su trafilatrici rettilinee “Mario Frigerio”.

P

PATENTAMENTO
Trattamento termico di patentamento effettuato su linee “FIB - Le Four Industriel Belge”.

Z

ZINCATURA
Rivestimento superficiale di Zinco 99,995%, depositato per immersione a caldo e calibrato mediante getto circonferenziale di Azoto (linee “FIB - Le Four Industriel Belge”).

ZA

ZINCO ALLUMINIO
Rivestimento superficiale di Zinco (95%) - Alluminio (5%), depositato per immersione a caldo e calibrato mediante getto circonferenziale di Azoto (linee “FIB - Le Four Industriel Belge”).

F

FOSFATAZIONE
Deposizione chimica superficiale di fosfati di Zinco, per l’incremento delle capacità lubrificanti in trafilatura.

V

VERIFICA
Analisi chimica e metallografica condotta nel laboratorio interno, per controlli di sicurezza, processo e prodotto.

SCARICA LA VERSIONE DIGITALE DELLE SCHEDE IFP:

DATI TECNICI PDF FILO SAGOMATO (Z) PDF

VERGELLA E FILO Zn/Al PDF IMBALLI PDF